Oggi in Onda

su Radio Salentuosi

  • Salentuosi
    4 you
    13:00
  • Affari Italiani
    15:00
  • 20 kisses
    17:00
  • Una voce
    al volante
    18:00
  • Collezione Privata
    20:00
  • Cocktail
    SalentHouse
    21:00
  • SalentHouse
    Classics
    22:00
  • ClubPrivè
    23:00
  • Club Privè
    0:00
  • Club Prive'
    Exclusive
    3:00
  • Alba
    Italiana
    5:00
  • Salentuosi
    Today
    8:00
  • Teste Di Calcio
    11:00
  • Salentuosi
    4 you
    13:00

La Puglia regina arancione del sud!

La Puglia può vantare due nuove bandiere arancioni. Il riconoscimento, assegnato dal Touring club italiano alle località con meno di 15 mila abitanti che si distinguono per virtuosità amministrativa, civismo e lungimiranza economica, è stato consegnato anche a Ora e Alberobello. Sono 191 i comuni arancione. Appena 16 quelli meridionali. Ma tra questi, ben 9 sono pugliesi: Alberobello e Locorotondo (in provincia di Bari), Cisternino e Oria (Brindisi), Alberona, Orsara di Puglia, Pietramontecorvino, Rocchetta Sant’Antonio, Sant’Agata di Puglia (Foggia). Un abisso nei confronti della altre regioni del Sud: Campania, Calabria e Basilicata si fermano a due bandiere arancione, la sicilia ne ha appena una.

I “magnifici 191″ sono il risultato di una dura selezione su oltre 2000 candidature. In base ad alcuni requisiti: è un comune accogliente? La sua ricettività è in linea con standard certificati? Le attrazioni turistiche (cultura, eventi, enogastronomia) hanno una certa solidità? Com’è la qualità ambientale (compresa la virtuosità nella raccolta differenziata oltre che nel risparmio energetico)? E la struttura della località è armonica (antico e moderno, pulizia delle strade, manutenzione degli edifici, arredo urbano)? Oria e Alberobello hanno superato la prova e sono stati ammessi nel club arancione.

Essere una bandiera arancione significa avere una maggiore qualità della vita: i comuni premiati dal 1991 ad oggi hanno registrato una crescita dell’8% dei residenti, rispetto al 6,8% della media nazionale. Ogni mille abitanti ci sono 7 strutture ricettive (contro la media nazionale di 2,5). Tra il 2008 e il 2009 in queste località il turismo è cresciuto dell’8% (in Italia del 4,3%). Piccolo è bello. Arancione è meglio.