Ascoltaci online

ascolta la nostra radio in streaming

Allerta meteo in Puglia, raffiche di scirocco e mareggiate

Tempo ancora tranquillo sul Salento con venti meridionali in netto rinforzo nel corso della giornata e graduale aumento della nuvolosità per l’avvicinamento di una perturbazione atlantica, Xaver, posizionata sulla Gran Bretagna e che ha dato vita ad un secondo minimo, di natura orografica, sul Golfo del Leone.
Quest’ultima circolazione ciclonica, pari a 991 hPa circa, si trova attualmente nella sua fase di massimo sviluppo, come tra l’altro dimostra l’immagine satellitare nel canale vapore acqueo: possiamo notare, infatti, una striscia di colore più scuro che si avvita attorno al centro di bassa pressione. Si tratta della cosiddetta dry intrusion, ossia un’”intrusione” di aria secca stratosferica (o dall’alta troposfera) all’interno della circolazione ciclonica.
La dry intrusion, quindi, marcando una zona di aria più secca che discende rapidamente dagli strati più alti dell’atmosfera e va quindi a scalzare quella più umida preesistente negli strati più bassi o, comunque, legata al ramo umido della perturbazione, rappresenta un chiaro elemento del rapido approfondimento della circolazione ciclonica (il cosiddetto “cyclone bombing”).