Ascoltaci online

ascolta la nostra radio in streaming

1 giugno «Pasticciotto Day» per ricominciare…in dolcezza

Un’intera giornata dedicata al «re» della pasticceria salentina che per l’occasione sarà venduto a metà prezzo in oltre 100 bar e pasticcerie del territorio (e non solo)

LECCE - Il 1 giugno si celebra la ripartenza con il «Pasticciotto Day»: un’intera giornata dedicata al «re» della pasticceria salentina che per l’occasione sarà venduto a metà prezzo in oltre 100 bar e pasticcerie del territorio (e non solo). Tanti sono infatti gli esercizi commerciali che in pochi giorni hanno aderito all’iniziativa ideata e organizzata da Agrogepaciok – Salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare organizzato dall’agenzia Eventi Marketing & Communication di Carmine Notaro - in collaborazione con Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese Lecce, Fipe Confcommercio Lecce e con il patrocinio della Camera di Commercio di Lecce, per celebrare simbolicamente la fine del lockdown e incentivare la ripresa di tante attività che si sono fermate per due mesi a causa dell’emergenza Coronavirus. 

Per l’intera giornata il prelibato pasticciotto sarà venduto al prezzo simbolico di 60 centesimi per consentire a tutti di poter godere, dopo tanto tempo, della bontà del dolce salentino per eccellenza. L’elenco completo di bar e pasticcerie aderenti è disponibile sulla pagina Facebook e sul sito di Agrogepaciok. Ma non è tutto, perché il Pasticciotto Day ha varcato i confini regionali, riuscendo a conquistare anche l’adesione di maestri pasticceri salentini che ormai da anni vivono in altre città d’Italia e hanno risposto con entusiasmo al richiamo dei loro colleghi, accettando di farsi a loro volta promotori dell’iniziativa nelle città di Milano, Roma, Napoli e Torino.

Il Pasticciotto Day riserverà inoltre un trattamento particolare a tutti gli eroi in camice bianco delle strutture ospedaliere. Le attività aderenti al progetto doneranno infatti i loro pasticciotti agli ospedali di riferimento della propria zona. Nello specifico, i pasticceri effettueranno donazioni negli ospedali territoriali di Lecce, Brindisi, Galatina, Scorrano, Tricase, Casarano, Copertino e Gallipoli, ma anche negli ospedali di Milano (“San Raffaele” e “San Paolo”), Roma (“Spallanzani”), Napoli (“Cotugno”) e Torino (“OGR”).

«Abbiamo voluto creare questa iniziativa per dare un senso alla ripartenza e supportare, in un momento molto difficile, un settore che negli ultimi 15 anni ha contribuito in maniera significativa alla crescita di Agrogepaciok», dice Carmine Notaro, ideatore del «Pasticciotto Day» e organizzatore del celebre Salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare, che ha già programmato la 15esima edizione a Lecce dal 7 all’11 novembre.

«L’emergenza Coronavirus ha indubbiamente modificato le nostre abitudini, facendoci riflettere sull’essenza della nostra quotidianità e facendoci sicuramente rivalutare anche quei piccoli gesti sino a ieri dati per scontato, come quello di degustare un pasticciotto appena sfornato dalle abili mani dei nostri maestri pasticceri», sottolineano gli altri organizzatori.

«Per questo – spiegano – vorremmo che il Pasticciotto Day divenisse la giornata del ricordo, un appuntamento con cadenza annuale, per non dimenticare quanto accaduto nei mesi passati e per ricordare quanto è importante vivere e godere appieno della semplicità della nostra vita. È un modo per ridare forza e coraggio alle tante piccole imprese artigiane, da sempre cuore pulsante della nostra economia – concludono – e anche per questo ci auguriamo che tutti, il 1°giugno, vorranno recarsi nei bar e nelle pasticcerie aderenti all’iniziativa per degustare un pasticciotto».

 

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/newsweek/1228953/lecce-1-giugno-all-insegna-del-pasticciotto-day-per-ricominciare-in-dolcezza.html