Giornata internazionale della Felicità, per celebrarla avanti con i 17 obiettivi Onu di sviluppo sostenibile

Cosa è la Giornata Internazionale della Felicità? E’ un giorno per essere felici, naturalmente! Dal 2013, le Nazioni Unite la celebrano per riconoscere l’importanza della felicità nella vita delle persone in tutto il mondo. E nel 2015 l’ONU ha lanciato 17 obiettivi di sviluppo sostenibile che cercano di porre fine alla povertà, ridurre le disuguaglianze e proteggere il nostro pianeta – tre aspetti chiave che portano al benessere e felicità. (https://sustainabledevelopment.un.org/sdgs)

La felicità dunque è strettamente legata all’impegno verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Karan Jerath (20), Sarina Divan (17), e Noor Samee (17), con le loro azioni riguardo alcune delle questioni trattate nei 17 Obiettivi sono stati scelti a sostegno della campagna #PiccoliPuffiGrandiObiettivi che sta supportando nella sede dell’Onu e a New York i funzionari delle Nazioni Unite, l’UNICEF e la Fondazione delle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale della Felicità.
Demi Lovato, Joe Manganiello e Mandy Patikin, Le tre voci originali del prossimo I Puffi : Viaggio nella foresta segreta, in sala dal 6 aprile, hanno reso noto il loro supporto alle Nazioni Unite per la campagna che culminerà nella Giornata Internazionale della Felicità, quando verrà dimostrato che il Prodotto Interno Lordo in se stesso non può misurare la salute e il benessere della popolazione di un qualunque paese mentre un approccio alla crescita e allo sviluppo più inclusivo, equo, bilanciato e sostenibile

Continua a leggere...

Maestri a confronto: a San Cassiano la Notte della Taranta feat Sud Sound System

Un abbraccio tra la musica popolare e il raggamuffin, e la musica dei Sud Sound System incontra la tradizione dell’orchestra de La Notte della Taranta. L’appuntamento del prossimo sabato a San Cassiano segna l’inizio di un nuovo percorso culturale e musicale. Con un’anteprima live, l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta e i Sud Sound System saranno insieme sul palco in un esclusivo show.

Il progetto, curato dal direttore artistico della Fondazione Daniele Durante, mette insieme pizzica e raggamuffin, ovvero le due realtà musicali che hanno caratterizzato il panorama sonoro salentino negli ultimi 30 anni. L’occasione sarà la festa popolare legata all’antica tradizione delle Tavole di San Giuseppe.

Con un repertorio “esplosivo”, 25 brani tra i più amati dal pubblico interpretati dalle voci dell’Orchestra Popolare Antonio Amato, Antonio Catrignanò, Giancarlo Paglialunga, Alessandra Caiulo ed Enza Pagliara, i Sud Sound System interpreteranno classici popolari quali La quistione meridionale, Ncete na caruseddha, La cardilleddhra, Lu rusciu de lu mare, Pizzica di Copertino, Te sira, La zamara, L’acqua de la funtana, Lu zinzale, Rotulì rotulà e nel gran finale con Kalinifta.

Continua a leggere...

Palazzo Reale Torino, riapre appartamento dei Principi Piemonte. Visite guidate fino al 30 aprile

Riaprono al pubblico l’appartamento dei Principi di Piemonte e le Cucine Reali al Palazzo Reale di Torino, visitabili fino al 30 aprile. L’iniziativa rientra nell’ambito di ‘A Palazzo c’è di più’, per scoprire ambienti solitamente non compresi nei percorsi per il pubblico. Le visite sono a cura dei volontari dell’Associazione degli Amici di Palazzo Reale e la riapertura delle stanze dei principi ereditari, restaurate nel 2007 e non più visitabili dal 2014, è resa possibile grazie al contributo della Compagnia di San Paolo.
Nella seconda metà del Seicento l’appartamento era abitato da dame e damigelle di Madama Reale ed era decorato solo parzialmente. Tra il 1930 e il 1933 fu abitato dalla principessa Maria José del Belgio, sposa del principe di Piemonte Umberto futuro re d’Italia.

Continua a leggere...

A Celebrity MasterChef Mara Maionchi: “Lo chef è un artista, noi dei trogloditi”

Discografica di razza, ampiamente over 70 e una grinta da fare invidia a molti ventenni. Tra le celebrità alle prese con i fornelli in Celebrity MasterChef, da giovedì 16 marzo in onda su Sky Uno alle 21.10, ci sarà anche Mara Maionchi. Per il cooking show più popolare della tv, che ha appena concluso la sua sesta edizione con l’incoronazione del diciottenne Valerio Braschi e l’addio di Carlo Cracco, arriva la versione vip. A contendersi il titolo di Celebrity MasterChef italiano 12 personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo e del giornalismo.
Signora Maionchi, segue MasterChef da spettatrice?
Mio marito è proprio fissato, io quando sono a casa lo vedo sempre perché è piacevole e divertente. Quest’anno poi, dopo sei edizioni ho capito qual è la differenza tra saper cucinare ed essere uno chef.

Continua a leggere...

Niccolò Fabi celebra 20 anni di carriera artistica con un tour

Il 2017 è un anno di grandi festeggiamenti per Niccolò Fabi. Il cantautore celebrerà i suoi 20 anni di carriera con il progetto-racconto live “Diventi Inventi 1997-2017”, un tour che da giugno a settembre lo vedrà calcare alcuni palchi estivi della penisola, per raccontare dal vivo il suo percorso artistico e musicale. Attesa per dopo l’estate una raccolta antologica con il suo canzoniere.
Sul suo profilo Instagram il cantautore romano ha scritto: “Pur sfuggendo per quanto posso alla dittatura moderna dei numeri volevo avvertirvi che sto per capitolare di fronte ai festeggiamenti per il ventennale. Dopo quindici anni di canzoni private il mio primo disco ‘Il giardiniere’ veniva pubblicato nel 1997, venti anni fa per l’appunto. Ho sempre dribblato come potevo appendimenti di medaglie et similaria perchè li ho sempre masochisticamente considerati un ostacolo al miglioramento. Ma da uomo oramai di mezza età sto imparando ad abbandonarmi al godimento. E quindi che festa sia”.

Continua a leggere...

I piatti della tradizione rivisitati per i vegani, ecco il trend. Come fare una ‘quasi Cacio e Pepe’

Potrebbe apparire perfino blasfemo ai puristi della cucina romanesca amanti dei tonnarelli ‘cacio e pepe’, piatto difficile da fare a regola d’arte e che perciò impone una lista d’attesa di prenotazioni nei ristoranti della capitale che la sanno fare. Ma il cambiamento è avvenuto: dopo le melanzane alla parmigiana, la lasagna bolognese e la pizza napoletana, perfino il piatto fra i più romani è evoluto in chiave vegana e, adesso, perfino crudista. Cacio e pepe, infatti, si aggiunge alla sempre più lunga lista dei piatti vegani (è vegetariano totale, quindi niente uova per i tonnarelli, né pecorino per il condimento), ed è diventato anche ‘raw’, ovvero crudo (i crudisti non cuociono – piuttosto intiepidiscono per essiccare – perché le alte temperature possono alterare le proprietà organolettiche e nutrizionali dei cibi, dunque niente pasta da cuocere).

Cosa è rimasto del piatto originale? L’hanno scoperto ieri sera un folto numero di residenti della città, crudisti ‘cultural geek’ (questo il termine del momento, rubato agli anglosassoni per individuare i fedelissimi, esperti, appassionati e un po’ ortodossi) e soprattutto molti onnivori curiosi che hanno assaporato per la prima volta il piatto romano rivisitato in chiave crudista vegana in un antico palazzo storico del XIII Secolo, circondato da un meraviglioso giardino di limoni, nascosto nelle Mura Aureliane, fra la stazione Termini e San Lorenzo. Qui, una residenza privata è stata aperta per la serata, curata dalla Raw-Chef Patrizia Romeo, docente di cucina crudista vegana alla Grezzo Faculty di Roma.

Continua a leggere...

Scuola: il 14 marzo è il Pi Greco day, ministero ospita sfide e quiz

Una sfida a colpi di numeri e quiz matematici. Martedì prossimo, 14 marzo, sarà celebrato per la prima volta anche al ministero dell’Istruzione il ‘Pi Greco Day’, giornata dedicata alla costante matematica più famosa. Centinaia di scuole si sfideranno on line mentre una delegazione di studenti svolgerà le gare al Ministero dove alle 9 la Ministra Fedeli aprirà ufficialmente la manifestazione.

“Si tratta di un appuntamento molto importante. Questa manifestazione, che per la prima volta arriva al Miur – sottolinea Fedeli, che ha diffuso un video per lanciare l’iniziativa, realizzato insieme a Elisabetta Strickland, docente di matematica dell’Università ‘Tor Vergata’ – metterà al centro il rilancio della passione per lo studio della matematica. Ci saranno quiz e giochi. Avremo centinaia di scuole collegate e invitiamo le altre a partecipare numerose”.
In tutto il mondo matematici, fisici, studenti rendono omaggio al Pi Greco con una serie di iniziative organizzate per il 14 marzo, una data simbolo. Scrivendola secondo la consuetudine anglosassone di anteporre il mese al giorno, dunque 3 e 14, si ottengono infatti in sequenza i numeri del Pi Greco approssimato. Il 14 marzo coincide anche con l’anniversario della nascita di Einstein. Il Pi Greco Day è stato lanciato per la prima volta dal fisico statunitense Larry Show nel 1988, a San Francisco.

Continua a leggere...

In Europa nel 2016 auto sempre più ‘verdi’, al top Peugeot

In un contesto tutto concentrato su supercar e Suv, si è aperta la prima giornata del Salone di Ginevra. Ma tra tanta passione e concretezza il tema dell’ambiente è comunque rimasto di primo piano. L’elettrizzazione sarà il must dei Suv del futuro, come dimostrano i concept alto di gamma che oggi hanno sfilato al Palexpò, dall’Audi Q8 Sport, all’AmG Concept Gt o alla Jaguar I Pace. A guidare la scelta dei costruttori è certo una maggiore sensibilità ecologica, ma a dettare la linea sono state soprattutto le norme più stringenti in arrivo da Bruxelles, con limiti di emissioni di 95 grammi di CO2 per chilometro entro il 2021.

Uno sforzo, quello di ridurre l’impatto ambientale che, soprattutto dopo il Dieselgate, è diventato ancora più pressante per i costruttori europei, ma che sembra stia cominciando a dare i suoi frutti. Secondo i dati di Jato Dynamics, diffusi a ridosso del Salone di Ginevra, infatti, in Europa le nuove auto sono sempre più ‘verdi’. Nel 2016 le emissioni di CO2 sono scese in media dell’1,6%, attestandosi a 117,8 g/km, appena 1,4 g/Km sotto rispetto al totale del 2015. Si tratta della variazione percentuale minore degli ultimi dieci anni e questo probabilmente, non solo per la bassa crescita delle immatricolazioni di diesel nel 2016 che avrebbe prodotto più basse emissioni di Co2, come dicono gli analisti di Jato, ma anche perchè i nuovi modelli sul mercato sono sempre più eco-compatibili.

Continua a leggere...

#8marzo, Italia ultima in Ue per donne manager e gap salari

L’8 marzo è la Giornata internazionale della donna, una giornata per non dimenticare: per ricordare le discriminazioni e le disuguaglianze che ancora oggi tante donne, bambine e adulte, sono costrette a subire, e le difficoltà che si incontrano per affrontarle e superarle, ma anche per ricordare le conquiste di parità ottenute nei decenni.

Quest’anno le donne della rete “Non una di meno” hanno deciso di aderire, proprio l’8 marzo, allo sciopero globale lanciato in Argentina e poi ripreso da una quarantina di Paesi nel mondo. Le donne, dunque, si asterranno quel giorno dal lavoro e anche dalla cura, cioè dal lavoro in casa e per i figli, per ribadire il rifiuto della violenza di genere (VIDEO: ecco come sarebbe il mondo se le donne si fermassero, se lasciassero il lavoro di cura e quello produttivo)

Poi ci sono quelle donne che ogni giorno, attraverso il loro lavoro, testimoniano nel mondo il coraggio di lottare, soprattutto in quelle zone dove la disuguaglianza resta forte: eccole quelle donne che cambiano il mondo, ecco quei volti e quelle storie tutte al femminile.

Continua a leggere...

A ogni vino la sua musica, nasce il ‘sound sommelier’

Il vino non si beve soltanto, si può anche ‘sentire’. Parola di Paolo Scarpellini, che ha lanciato la nuova professione di ‘sound sommelier’ per esaltare qualità e temperamento del vino grazie alla musica più adatta alle sue caratteristiche.

Il sound sommelier – spiega Scarpellini all’ANSA – al pari del sommelier tradizionale elabora il miglior abbinamento possibile tra un vino e una composizione musicale. La modalità infatti è la medesima: al ristorante, per capire quali siano gli elementi da valorizzare oppure attenuare in una portata, il sommelier deve identificare oltre alle materie prime i componenti principali del sapore presenti per poi scegliere in abbinamento il vino dal gusto, aroma e struttura più affine. Il sound sommelier invece parte dal vino, studiandone caratteristiche naturali e organolettiche quali territorio, vitigno/blend, tipicità, invecchiamento e quindi colore, aromi, morbidezza, intensità, persistenza, acidità, tannini, grado alcolico, armonia. Identificati questi componenti, il sound sommelier ricerca nel proprio database sonoro il tipo di musica, il tipo di ritmo, il tipo di struttura e tessitura (orchestra, complesso, solista), il tipo di spettro sonoro (vocale, strumentale) come pure la tipicità (musica del territorio o meno) che si possa abbinare al meglio”.

Continua a leggere...

Allerta meteo in Puglia, raffiche di scirocco e mareggiate

Tempo ancora tranquillo sul Salento con venti meridionali in netto rinforzo nel corso della giornata e graduale aumento della nuvolosità per l’avvicinamento di una perturbazione atlantica, Xaver, posizionata sulla Gran Bretagna e che ha dato vita ad un secondo minimo, di natura orografica, sul Golfo del Leone.
Quest’ultima circolazione ciclonica, pari a 991 hPa circa, si

Continua a leggere...

Si chiama grima, nuova emozione: quando il gesso graffia la lavagna

È “nata” una nuova emozione, si chiama ‘grima’ in spagnolo (che grosso modo significa ribrezzo in italiano) ed è il fastidio che si prova ad esempio quando le unghie o il gesso graffiano la lavagna o quando il coltello “graffia” il piatto. Quel rumore fastidiosissimo è stato studiato da esperti spagnoli e tedeschi delle Università di Madrid e Konstanz rispettivamente ed è emerso essere una sensazione diversa e ben distinguibile dal disgusto, per il tipo di reazioni che suscita a livello mentale, uditivo e anche in parte cutaneo.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Frontiers in Psychology.
Secondo quanto riportato sul magazine britannico New

Continua a leggere...

I migliori acquisti su Internet? Li fanno le donne

Tra una lezione di stile e l’altra, le preferenze della bionda di Manhattan per lo shopping coinciderebbero ancora oggi (in modo fedele), con le più recenti statistiche sul rapporto tra le donne e il mercato. E se Carrie – un’indimenticabile Sarah Jessica Parker – oggi acquistasse online, le cose non cambierebbero gran che: le donne comprano in prevalenza abbigliamento in rete. In cima alla lista ci sono proprio le scarpe, seguite dalle borse. E chissà che faccia avrebbe fatto Vivien, splendida protagonista di Pretty Woman, se il suo Richard Gere, al posto di una carta di credito, le avesse affidato un account internet per il suo shopping…

Continua a leggere...

Ambiente: Premio Giganti di Puglia: ecco gli alberi candidati

Dopo quasi due mesi dall’inizio del concorso al premio Giganti di Puglia al miglior ulivo monumentale del 2017, facciamo un primo bilancio delle candidature pervenute sino ad ora.

Tra i candidati, abbiamo dedicato un piccolo spazio ai giganti più rappresentativi di ogni provincia. Oltre ad alcuni candidati provenienti dal Salento, che rappresenta l’area di Puglia più estesa dove incontrare i nostri amati giganti, ci sono vari rappresentanti della provincia di Brindisi, come l’ulivo “delle tre sorelle” di Masseria Mozzone e il grande ulivo di Carovigno, a due passi dal centro abitato. Grande attenzione merita “il Barone” di Masseria Fellicchie in agro di Manduria, uno dei più grandi e produttivi ulivi della provincia di Taranto. Della provincia di Bari è candidato al premio l’ulivo di Corato, un ulivo gigante della varietà coratina, mentre dall’area del Gargano ci è pervenuta la candidatura di un ulivo soprannominato “il Colosso”, che si trova in una campagna della bella piana di Mattinata in provincia di Foggia.

Continua a leggere...

Nel 2025 connessioni 5G oltre 1 miliardo

Entro il 2025 saranno più di un miliardo le connessioni 5G, il prossimo standard di comunicazione senza fili che aprirà le porte all’Internet delle cose e agli oggetti connessi. A dirlo uno studio di Gsma, l’associazione che riunisce le aziende operative nella telefonia mobile, in occasione del Mobile World Congress in corso a Barcellona.
Lo studio, dal titolo ‘L’era del 5G: un periodo di connettività illimitata e automazione intelligente?, si basa su una completa indagine a cui hanno partecipato 750 dirigenti di aziende e altre parti interessate che operano nel settore delle comunicazioni mobili. La GSMA prevede che le reti 5G commerciali saranno implementate in modo diffuso all’inizio del prossimo decennio e che forniranno la copertura a un terzo della popolazione mondiale entro il 2025. Un’altra indagine condotta da Accenture

Continua a leggere...

Mercato Metropolitano, a Londra fa tendenza il cibo italiano di qualità

Un mercato enorme a qualche fermata di metropolitana da Piccadilly Circus, dove mangiare un cibo italiano “di nicchia” come può essere la pizza di Fresco a Napoli, il gelato di Badiani a Firenze, ma anche la carne di un grill argentino, o formaggi francesi e champagne bio. Un mercato che non è solo un mercato, ma una comunità. E’ il “Mercato Metropolitano”: uno spazio nuovo, nel quartiere non ancora “gentrificato” di Elephant and Castle a forte connotazione nera ed asiatica dove le piccole case basse stanno lasciando il posto alle ruspe che sulle loro ceneri alzeranno nuovi palazzi i cui appartamenti verranno venduti a peso d’oro.
Questo “Mercato non solo mercato” definito nei giorni scorsi uno dei cinque migliori della capitale britannica da una classifica del Financial Times, è diventato un fenomeno di costume a Londra. Da settembre ad oggi vi si sono dati appuntamento ogni mese in centocinquantamila: per gustare cibo italiano (e non solo) di qualità, per guardare un film nel cinema allestito accanto allo spazio commerciale, praticare la boxe in una palestra o partecipare ad un corso collettivo di cucina ed addirittura coltivare ortaggi.

Continua a leggere...

Da coloranti ad allergeni, 6 cose da sapere sulle etichette

Come scegliere le uova bio osservando il guscio, come evitare il pane lievitato con l’aiuto dei fosfati. Spesso il cibo nasconde insidie per la salute e l’unico modo per difenderci è leggere bene l’etichetta, vera e propria carta d’identità di quello che arriva sulle nostre tavole. A offrire una guida per orientarsi tra gli scaffali dei supermercati è il libro di Enrico Cinotti “E’ facile fare la spesa, se sai leggere l’etichetta”, pubblicato da Newtono Compton. Sei i principali additivi che sarebbe meglio evitare, ma a volte nascosti dietro misteriose sigle.

Allergeni: in etichetta devono essere distinti dagli altri ingredienti “per dimensione, stile o colore”. I più noti sono latte, cereali contenenti glutine, uova, soia, frutta a guscio.
Ma anche i solfiti, riportati sul vino solo se superiori a 10 mg/l e utilizzati a volte per “correggere” la non elevata qualità della materia prima.

Edulcoranti: sostituiscono lo zucchero, hanno meno calorie ma qualche problema in più per la salute. Come l’aspartame (E951), che “secondo la Fondazione Ramazzini di Bologna può avere effetti cancerogeni, l’acesulfame K (E950) sulla quale si addensano dubbi di tossicità, il sucralosio (E955), secondo parte del mondo scientifico non proprio innocuo”, ricorda Cinotti, giornalista della rivista ‘Il Salvagente’.

Esaltatori di sapidità: il più noto è il glutammato di sodio (E621) aggiunto nei cibi spesso per mascherarne i difetti di qualità. Sono fonte di possibili allergie, tra le quali la cosiddetta “sindrome da ristorante cinese”, caratterizzata da mal di testa, vampata e affaticamento.

Continua a leggere...

A Milano il record di multe stradali, ma a Roma crolla la raccolta delle sanzioni

Sono i milanesi a sborsare di più in fatto di multe stradali. Nel 2016 hanno pagato a Palazzo Marino la bellezza di 157 milioni di euro. Una cifra enorme che però, risulta in calo del 22 per cento rispetto ai dodici mesi precedenti. Al secondo posto della classifica non c’è a sorpresa una metropoli, ma una città di medie dimensioni come Padova: la spesa pro capite per le contravvenzioni è lì di 92,30 euro. Sul terzo gradino del podio c’è infine Parma con 90,78 euro di multe per ogni persona.
In Veneto Treviso si colloca subito dopo Firenze, Bologna, Lecce, Pisa, e prima di Brindisi e Pistoia.

Continua a leggere...

Cybercrimine, il nostro anno peggiore: rapporto Clusit 2017, l’Italia preda degli hacker

IL 2016 è stato l’anno peggiore per la sicurezza informatica, per il mondo e tra i più colpiti c’è l’Italia. Per la prima volta, il nostro Paese è nella top ten degli attacchi più gravi registrati e per numero di vittime. Sono le evidenze presentate oggi con il rapporto Clusit 2017, la nota associazione per la sicurezza informatica italiana (per l’Italia i dati sono elaborati in collaborazione con il security center di Fastweb). Il rapporto arriva in un momento di passaggio per la sicurezza informatica in Italia: per la prima volta il Governo si prepara a prendere in carico direttamente il tema (finora sviluppato), con un nuovo decreto.
Cybercrimine, il nostro anno peggiore: rapporto Clusit 2017, l’Italia preda degli hacker

Continua a leggere...

La mafia diventa materia di studio alla Statale di Milano

Si parlerà di mafia e potere, Stato e democrazia. Ma anche di economia e corruzione, tutti argomenti caldi, anzi caldissimi. Il dottorato sulla criminalità organizzata è stato inserito dal Ministero della Pubblica Istruzione tra quelli “innovativi” e “a carattere internazionale”. In effetti il suo taglio sarà nuovo: è la prima iniziativa del genere in Italia.

A condurre i corsi, da domani all’Università Statale di Milano, sarà Nando dalla Chiesa, docente di Sociologia della Criminalità Organizzata presso la Facoltà di Scienze Politiche Economiche e Sociali, che nell’ateneo insegna anche Organizzazioni Criminali Globali, Sociologia e Metodi di Educazione alla Legalità, Gestione e Comunicazione di Impresa. “Non sarà una batteria di lezioni frontali, come una super-università, ma un ‘sentiero’ impegnativo e guidato: fatto di incontri, visite, viaggi e seminari”, assicura all’Adnkronos dalla Chiesa, che alla Statale dirige anche l’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata e la “Rivista di Studi e Ricerche sulla Criminalità Organizzata”.

Continua a leggere...

Si Presentano In 165 Per Un Posto Da Spazzino. E Quasi Tutti Laureati

Elisa ha 35 anni. Il sogno nel cassetto sarebbe quello di fare l’apicultrice. Siccome però i sogni sono spesso solo desideri, oggi è ai magazzini comunali di Zero Branco, nella nebbia dell’aperta campagna trevigiana, a giocarsi, con altre 164 persone, un posto a tempo indeterminato per collaboratore tecnico al settore urbanistica e territorio, cioè giardiniere, manutentore, operatore ecologico.
Quando il geometra comunale spiega le due prime prove pratiche, sbianca: ghiaino per posa betonelle e istallazione su una piantana di segnale per dare la precedenza. Con Elisa ci sono Alice e altre ragazze: dieci in tutto. A parte una, non sanno in pratica neanche da dove cominciare.

Continua a leggere...

Sarah Scazzi: Cassazione conferma ergastolo per Cosima e Sabrina e 8 anni a Michele

Ergastolo per Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano. Lo ha stabilito la prima sezione penale della Cassazione confermando la sentenza di primo e secondo grado per la morte di Sarah Scazzi ad Avetrana il 26 agosto 2010.

La I sezione penale della Cassazione ha anche confermato la condanna a otto anni per Michele Misseri per la soppressione del cadavere di Sarah Scazzi, morta ad Avetrana il 26 agosto 2010. La Corte ha poi ritoccato al ribasso di un anno la pena per il fratello di Michele, Carmine Misseri, riducendola a quattro anni e 11 mesi.

Ieri il sostituto pg Fulvio Baldi poco prima aveva sostenuto la colpevolezza delle due imputate al di là di ogni ragionevole dubbio. “Sono convinto della ricostruzione colpevolista della sentenza d’appello”, basata su elementi certi; i giudici tarantini, ha detto il rappresentante dell’accusa, “hanno fatto a meno” delle dichiarazioni e dei ripensamenti del contadino di Avetrana. “Sabrina – è la ricostruzione del movente secondo il magistrato – era in uno stato di agitazione e nervosa frustrazione, accusava Sarah di aver contribuito alla fine della storia con Ivano Russo, di aver rivelato dettagli della sua condotta sessuale gettando discredito su di lei e sulla sua famiglia. La madre solidarizza, con un atteggiamento da ‘madre del Sud’. Ne nasce una discussione in cui Sarah risponde da 15enne, scappa via, ma riescono a raggiungerla per darle la lezione che merita, una lezione evidentemente assassina. Poi danno ordine a Michele Misseri di disfarsi del corpo”.

Continua a leggere...

Consumi, 4 italiani su 10 nel 2016 hanno fatto la spesa dal contadino

Nel 2016 più di 4 italiani su 10 (43%) hanno fatto la spesa dal contadino, nei cosiddetti mercati degli agricoltori, con un aumento record del 55% negli ultimi 5 anni e in netta controtendenza rispetto al calo dei consumi alimentari dovuto alla crisi. È quanto emerge dall’indagine Campagna Amica su dati Ipr marketing presentata a Roma da Coldiretti all’apertura di un nuovo mercato degli agricoltori di Campagna Amica all’Auditorium Parco della Musica via P. De Coubertin, dopo lo sfratto dal Circo Massimo.

Continua a leggere...

Gatti, una sconfinata passione. Dall’arte alla moda la nostra cat-mania 17 febbraio Festa del gatto, ecco perchè

I gatti, una passione immensa per milioni di persone. Da 27 anni in Italia è stata dedicata loro una giornata: il 17 febbraio infatti si festeggia il World Cat Day, data non casuale, scelta nel 1990 attraverso un sondaggio della rivista Tuttogatto che ha eletto come mese favorito febbraio, mese dell’Acquario, ovvero degli spiriti liberi, e delle streghe, creature magiche come i gatti, mentre il 17 (1×7) ricorda le sette vite di cui questi felini godono.

La stessa festa, riconosciuta in tutto il mondo, cade in giorni differenti a seconda del Paese considerato. Per esempio l’America rende omaggio gli amici baffuti l’8 agosto di ogni anno.

Ma sono i numeri a raccontare il grande amore che gli italiani nutrono per questi esemplari a quattro zampe. Uno su tre infatti condivide la propria vita con un animale domestico (33%), secondo il Rapporto Italia 2017 di Eurispes, e tra questi quasi la metà (40,8%) ospita proprio un gatto.

Continua a leggere...

Andare a ‘Casa di Lucio’, porte aperte residenza Dalla a Bologna

Se per poterla vedere in maniera stabile si dovrà aspettare ancora – ma il progetto, assicurano dalla Fondazione, “è sempre vivo” – dal 2 al 4 marzo torna ad aprire le proprie porte al pubblico quella camera delle meraviglie che è la Casa di Lucio Dalla al numero 15 di via D’Azeglio. E lo fa, nel quinto anniversario della morte dell’artista, ‘allargandosi’ ad altri luoghi della vita bolognese e della poetica di Lucio Dalla con il progetto ‘A Casa di Lucio va in città’, promosso dalla Fondazione Lucio Dalla, Elastica e Cna Bologna in collaborazione con la Camera di Commercio e sotto il patrocinio di ministero di beni culturali e turismo e Comune di Bologna e il sostegno di Banca di Bologna.

Continua a leggere...

San Valentino e la violenza sulle donne, a Roma la mappa dei commissariati vicino alla metro

Una mappa dei Commissariati di Roma tutti raggiungibili a piedi a meno di un chilometro dalle fermate della metropolitana, per invitare le donne vittime di violenza domestica a denunciare il proprio aguzzino e “scendere” il prima possibile da un amore sbagliato, un amore che tale non è.

L’iniziativa “Se l’Amore fa male, ora sai dove scendere” lanciata, in occasione di San Valentino, da Maria Beatrice Alonzi e Giulia Soi, in collaborazione con la Polizia di Stato e la SITI – Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso, è accompagnata da un video.

“Ci sono giorni in cui, più che in altri, dimentichiamo cosa possa succedere tra le mura delle case che non conosciamo”, dicono le autrici dell’iniziativa, “dimentichiamo di guardare le ragazze, le donne, che ci passano accanto, che sembrano uguali alle altre ma sembrano e basta: perché sono molto più sole. La solitudine dà loro la sensazione di non poter cambiare le cose, il mondo nel quale vivono”.

Continua a leggere...

Grammy Awards 2017: trionfa Adele, nessun premio per l’Italia

”Scusate, non posso fare come l’anno scorso. Scusate se sto sudando. Non posso andare avanti, per rispetto nei confronti di George Michael. Ricominciamo”. A pronunciare queste parole, dal palco dello Staples Center di Los Angeles, con tanto di imprecazione sfuggita ai censori nonostante i sette secondi di ritardo della diretta, e’ la vincitrice dei Grammy Awards 2017, Adele, che tradita dall’emozione, ha fermato tutti chiedendo di iniziare da capo l’esibizione di Fast Love, il brano del 1996 scelto per rendere omaggio a George Michael, morto all’età di 50 anni lo scorso Natale. Solo un anno fa e sempre sul palco dei Grammy Awards, Adele aveva avuto alcuni problemi con il microfono ma non si era voluta fermare. Questa volta

Continua a leggere...

Sanremo 2017, Francesco Gabbani ha vinto il festival.

Francesco Gabbani ha vinto il festival di Sanremo 2017, con il brano Occidentali’s Karma. Il cantautore toscano lo scorso anno si era imposto tra le Nuove Proposte con Amen. Fiorella Mannoia seconda classificata, con il brano Che sia Benedetta. L’interprete ha conquistato anche il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla. Ermal Meta terzo classificato, co

Continua a leggere...

Terremoto : Per l’Ue la ricostruzione è priorità”

“Per noi la ricostruzione è la prima priorità”: a dirlo è stata Corina Cretu, commissaria europea per la politica regionale, nel corso della sua visita a Norcia. Dove ha visto la Basilica di San Benedetto. La commissaria ha quindi visitato la chiesa di San Francesco e di Santa Maria Argentea, chiedendo informazioni sulle tecniche di messa in sicurezza. “La presenza oggi qui – ha quindi detto Cretu – è un segno di solidarietà da parte mia, della Commissione europea e del presidente Junker”.

“Metteremo tutte le risorse disponibili per garantire un futuro alle popolazioni che vivono nelle regioni colpite dal sisma”: così Corina Creţu, commissaria europea per la politica regionale, questa mattina in visita a Norcia e alla Basilica di San Benedetto. Nella quale è accompagnata dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. “Fin dall’inizio – ha sottolineato Cretu – siamo stati molto vicini alla popolazione italiana, a cominciare dal presidente Juncker e di tutti i commissari”.

Continua a leggere...

Nasce mutua per cani e gatti, costerà 120 euro all’anno

Dalle cure veterinarie alla cremazione. Per cani e gatti la salute ed il benessere saranno assicurati: arriva in Italia una mutua anche per loro. Costerà 120 euro l’anno e prevede uno sconto del 50% per gli adottanti (i proprietari) esenti da ticket. E’ ‘Dottor Bau & Dottor Miao’, un sistema privato di assistenza per gli amici a quattro zampe lanciato dalla Mutua italiana assistenza sanitaria (Mias) in partnership con FareAmbiente, Movimento ecologista europeo e con la compagnia assicurativa EuropAssistance presso la sala stampa della Camera.

“Abbiamo dato vita – spiega Claudio Andrea La Rosa, presidente della Mias – alla ‘Prima Mutua Sanitaria per Cani e Gatti’, in un segmento sociale che ha bisogno di sostegno, visto che oltre il 55% delle famiglie italiane ha adottato un animale domestico, circa 15 milioni, tra cani e gatti”. “Gli animali sono un ammortizzatore sociale – prosegue -. Si registrano oltre 4,5 miliardi di euro di risparmio nel servizio sanitario” e per questo “adottare un cane o un gatto non deve essere un lusso ma, un valore sociale”.

Continua a leggere...

Smartphone, arriva la ricarica senza fili a distanza

Immaginate di poter ricaricare il vostro smartphone senza dover utilizzare il cavetto elettrico. Un’utopia? Non proprio, visto che a breve potreste dire addio ai classici cavi di alimentazione, grazie a WattUp, un sistema che consente di effettuare la ricarica dei dispositivi wireless, ossia senza l’utilizzo di fili. Realizzato dall’azienda statunitense Energou, il dispositivo, tramite un sistema controllato da software, emette onde radio in grado di essere captate da un chip già presente nella batteria del dispositivo.

Continua a leggere...

Sanremo 2017, Tiziano Ferro rende omaggio a Luigi Tenco.

Clementino, Ron, Giusy Ferreri: sono i tre Campioni a rischio eliminazione dal festival di Sanremo. La graduatoria – di cui sono state rese note soltanto le ultime tre posizioni – è stata stilata in base al televoto del pubblico (50%) e alle preferenze della sala stampa (50%). Passano Elodie, Alessio Bernabei, Samuel, Ermal Meta, Lodovica Comello, Al Bano, Fabrizio Moro, Fiorella Mannoia.

Dall’Edera di Nilla Pizzi a Nessun grado di separazione di Francesca Michelin, con un omaggio finale a Luigi Tenco, con Ciao amore ciao ‘non classificato’ nel 1967: il festival di Sanremo 2017 inizia con una carrellata dei grandi successi, dal 1951 al 2016, che hanno fatto la storia della musica e sono diventati hit anche mondiali.

Continua a leggere...

Sanremo 2017: ecco i brani in gara, torna anche la mamma

Dall’ascolto in anteprima delle 22 canzoni dei Big in gara a Sanremo – come sempre, nella sede Rai di Milano, introdotto da Carlo Conti – si ricava una convinzione: i giovani rischiano poco. L’amore, anche quello delle notti profondissime, del cielo senza nuvole e del tu sei aurora e tramonto, domina come non esistesse la realtà. Anche Clementino, pure personaggio interessante, da napoletano parla dei ragazzi di strada ma rimanendo in superficie.

Tornano, dopo molti anni, due canzoni sulla mamma: una la dedica Gigi D’Alessio alla sua madre morta, l’altra è di Ermal Meta, parla di un figlio che salva la madre dalla violenza del padre ed è uno dei brani migliori e un caso isolato.

Ci sono veterani che fanno benissimo il loro mestiere senza correre rischi, tipo Ron e la Mannoia e c’è Marco Masini, che aggiorna il sound e porta in gara una delle canzoni più interessanti.

Ad avvicinare Sanremo ai suoni della contemporaneità sono Samuel, Raige e Giulia Luzi, e Chiara con un brano di alta qualità da interprete importante.

Continua a leggere...

Cyberbullismo, 13% dei ragazzi ha insultato on line i vip

“C’è una legge già approvata al Senato contro il cyberbullismo che spero venga varata entro la fine di questa legislatura”. Lo auspica la presidente della Camera Laura Boldrini aderendo alla campagna di sensibilizzazione “Una vita da social” ad opera della Polizia di stato.

La storia di Carolina
Carolina è diventata il simbolo di quanto il bullismo sui social può essere violento. A 14 anni, nel gennaio del 2013, si è uccisa a Novara dopo essere stata vittima, per mesi, di insulti sulla rete. Prima di morire aveva scritto un biglietto con le motivazioni del suo gesto, per far si’ che non accadesse più a nessuno. La presidente della Camera ha detto che la legge sul cyberbullismo è dedicata a Carolina e ai tanti ragazzi che come lei hanno subito le angherie, le offese e le minacce portate avanti sulle reti social. Per Carolina tutto era iniziato per un fidanzatino che, dopo la fine della relazione, aveva cominciato a scagliare offese atroci contro di lei sui social. Un video, girato con un cellulare, da altri tre giovanissimi, in cui la ragazzina compariva in atteggiamenti intimi era stato fatto circolare su whatsapp. Settimane di ingiurie, sberleffi, parole infamanti. Un peso insopportabile, per la quattordicenne. Un inferno. La mamma aveva consigliato Carolina – che abitava con il papa’ a Novara – di andare a stare da lei, a Oleggio. Ma il 5 gennaio 2013 la ragazzina, esasperata, si lanciò dalla finestra di casa. Nel giugno scorso i 5 ragazzi accusati di aver provocato il suicidio di Carolina hanno ottenuto dal tribunale per i minorenni di Torino la messa alla prova. Tra loro anche l’ex fidanzatino della ragazzina che, nel frattempo, per un tragico tuffo in acque basse è rimasto paralizzato.

Continua a leggere...

La lettera dei 600 docenti universitari al governo: “Molti studenti scrivono male, intervenite

“Molti studenti scrivono male in italiano, servono interventi urgenti”. E’ il contenuto della lettera che oltre 600 docenti universitari, accademici della Crusca, storici, filosofi, sociologi e economisti hanno inviato al governo e al parlamento per chiedere “interventi urgenti” per rimediare alle carenze dei loro studenti: “È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente”, si legge nel documento partito dal gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità e fi

Continua a leggere...

Milano, cambia look il verde al Duomo con palme e banani

Cambia look piazza Duomo a Milano con il restyling delle aiuole dove appariranno palme, banani, e piante con la fioritura che si alterna nelle diverse stagioni.

Sponsor dell’operazione Starbucks, che a Milano aprirà il suo primo caffè e che ha vinto il bando del Comune.

Il progetto, ha sottolineato l’assessore al Verde Pierfrancesco Maran, “ha ricevuto il benestare della Soprintendenza”. “Le piante sempreverdi daranno un tocco esotico

Continua a leggere...

State Acquistando La Vostra Prima Casa? Tutte Le Agevolazioni Fiscali Per Il Mutuo

Chi intende acquistare una casa può scegliere di firmare il contratto di mutuo, nel quale una parte si impegna a concedere all’altra una somma di denaro fissandone, per la restituzione, i modi e i tempi. Somma poi maggiorata degli interessi, che rappresentano il vantaggio economico del mutuante a concludere il contratto. Si tratta di un contratto in cui una parte, denominata ‘mutuante’, consegna a un’altra parte – acquirente di un immobile, e denominata ‘mutuatario’ – una somma che si rivela funzionale all’acquisto di una casa o per realizzarla. Al momento della stipula del contratto viene normalmente costituita un’ipoteca sull’immobile, quale forma di garanzia, e a fronte dell’impegno del mutuante di concedere la somma necessaria, corrisponde l’impegno del mutuatario di restituire la medesima somma, nei modi e nei tempi pattuiti, maggiorata degli interessi. Il mutuo normalmente viene richiesto a una banca o a un istituto di credito, che concedono al mutuatario il denaro necessario per l’acquisto dell’immobile.

Continua a leggere...

Beauty: settore vale 10,5 mld euro, export +12% lo sostiene

Continua a crescere il fatturato globale del settore cosmetico che, con un valore di oltre 10,5 miliardi di euro e l’impatto positivo dell’export (+12%), promette analoghe crescite anche per il 2017. Lo attestano i dati dell’Indagine congiunturale di Cosmetica Italia – presentati a Milano – che fotografa i valori preconsuntivi del 2016 e le previsioni per il primo semestre 2017. E migliora in misura evidente la bilancia dei pagamenti che, pur in presenza di importazioni in crescita, tocca i 2.100 milioni di euro, record assoluto per il comparto.
L’industria cosmetica conferma così una tenuta strutturale migliore di altri settori del sistema Made in Italy anche a livello patrimoniale nonostante lo scenario politico economico ancora molto incerto. Anche sul fronte consumi il comparto cosmetico, non esente da profondi mutamenti nelle abitudini di acquisto, conferma l’anticiclicità degli anni recenti. A fine 2016 il valore dei cosmetici comprati in Italia supera i 9.900 milioni di euro, assestandosi in positivo sui valori del precedente esercizio (+0,5%), mentre si registra un calo generalizzato dei volumi – racconta il presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello – e dopo le contrazioni degli ultimi anni tornano a crescere i canali professionali, mentre le vendite dirette proseguo

Continua a leggere...

WhatsApp fa cancellare i messaggi inviati

Buone notizie per tutti gli utenti che utilizzano Whatsapp e che spesso, dopo l’invio di un messaggio, si pentono di averlo fatto o sbagliano destinatario. Presto la nota app di messaggistica potrebbe introdurre una funzione in grado di cancellare o modificare i messaggi già inoltrati. La novità è ancora in fase di test sulla versione beta della chat e riguarda la possibilità di modificare o cancellare un messaggio già inviato a condizione che il destinatario non lo abbia già letto. In questo caso, il mittente potrà correggere il testo del messaggio o eliminarlo del tutto.

Continua a leggere...

In Brianza circola una nuova moneta Si chiama «Fidi», è virtuale e solidale

Micaela Bonfarnuzzo, a Biassono, aveva bisogno di due salopette da neve per i suoi bambini. Dieci Fidi e le ha comprate usate. Poi aveva un orologio nuovo da parete da vendere: 40 Fidi e ha trovato una persona a cui serviva. Paolo Mantegazza invece ha messo a disposizione il suo tempo per lavori di giardinaggio, ma non ha ancora avuto risposte, mentre Milena Pietrucci di Macherio aveva venduto per 5 Fidi una yogurtiera e a distanza di tempo chi l’ha acquistata le ha scritto entusiasta ringraziandola e lei si è commossa. Poi pochi giorni fa lei stessa ha avuto bisogno di una calcolatrice scientifica per suo figlio e in cinque minuti, con 6 Fidi, l’ha trovata.
Fidi è la nuova moneta virtuale che circola in Brianza. Ci puoi scambiare oggetti, informazioni e professionalità. «Ma soprattutto ci scambi altri valori: fiducia, relazioni e dignità», spiega Sara Didoni, che sta curando, con Sergio Venezia, il progetto «Mi Fido di noi». È partito in via sperimentale all’interno del Desbri, il distretto di economia solidale della Brianza ed è tutto regolamentato: un Fido vale sei minuti di tempo, oppure un euro, che accumuli sul tuo profilo personale nel gruppo online.

Continua a leggere...

Dopo vinili, nuova vita per musicassette

Nostalgia del passato e forse anche voglia di oggetti concreti in una società sempre più ‘liquida’ e smaterializzata. Dopo vinili e juke-box, c’è una seconda vita anche per le musicassette, in auge negli anni Ottanta con il walkman di Sony. Secondo un Rapporto di Nielsen Music le vendite sono cresciute del 74% negli Usa nel 2016, pari a 129mila copie vendute. Un risultato non da poco per un formato tecnologico considerato ormai morto. “Il nostro operato si potrebbe descrivere come un modello di stupidità e ostinatezza”: ha spiegato qualche tempo fa Steve Stepp, presidente della National Audio Company. E’ un’azienda di Springfield, nell’Illinois, che produce ancora audiocassette a cui è stato dedicato di recente un documentario. La maggior parte degli ordini arrivano da etichette discografiche. La cassetta più venduta in questi ultimi anni è stata la colonna sonora del film della Marvel ‘I Guardiani della Galassia’. Secondo il rapporto Nielsen, a spingere la vendita delle musicassette sarebbe stata l’uscita di speciali riedizioni di alcuni dischi storici come Purple Rain, primo album da studio di Prince del 1984, e Slim Shady del rapper Eminem pubblicato nel 1999.

Continua a leggere...

Milano, record di donne che lavorano

Gli ultimi dati Istat sugli incrementi di occupazione (novembre 2015-novembre 2016) segnalano una chicca: le nuove occupate sono 160 mila contro 41 mila uomini. I flussi dunque vanno in direzione rosa ma analizzando il caso di Milano, pur con dati non omogenei temporalmente, la sorpresa raddoppia. Anche in termini di stock di occupati — e non solo flussi — l’avanzata femminile sta riducendo il divario storico: sono 421 mila le donne tra i 15-64 anni che lavorano a Milano e 486 mila gli uomini. Parliamo di milanesi residenti ma anche dell’esercito di pendolari giornalieri/settimanali, se invece estrapoliamo il dato dei soli residenti la riduzione del gap di genere è di 4 punti in soli 7 anni e il tasso di occupazione femminile è arrivato al 64,4% (anno 2014). I dati sono di oltre due anni fa perché l’Istat ha comunicato da poco le rilevazioni sui 13 principali Comuni d’Italia e da questo input è nata l’indagine Equipe 2020, condotta per Italia Lavoro da Lorenza Zanuso e Roberto Cicciomessere.

Continua a leggere...

Giorno della memoria : le iniziative per non dimenticare

Il 27 gennaio del 1945 i carri armati dell’esercito sovietico sfondarono i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz nell’attuale Polonia. E ogni anno nel mondo si celebra il Giorno della Memoria per ricordare le vittime dell’Olocausto rinchiusi e uccisi.

Ecco tutte le iniziative, le mostre e i libri per non dimenticare.

Per adulti e ragazzi tanti i volumi che arrivano in libreria: classici, grandi ritorni e tante novità dalla nuova versione del Diario di Anna Frank a Modernità e Olocausto secondo Zygmunt Bauman fino a una guida dedicata ad Auschwitz e al destino di Etty Hillesum raccontato ai più piccoli.
I libri per grandi e piccoli

Per il Giorno della Memoria esce anche il libro di uno degli ultimi testimoni viventi, Aharon Appelfeld. “I campi di concentramento – spiega all’ANSA – sono stati un omicidio organizzato, un assassinio industrializzato, un terribile veicolo per lo sterminio del popolo ebraico. Sono stati una colonia penale senza pietà. Naturalmente ciò che sta accadendo in Siria, in Sudan, in altri angoli dell’universo sono terribili orrori, ma non sono campi di concentramento. E’ incomparabile”.

Continua a leggere...

Nasce FIGiLo, lo spazio riservato all’informazione giornalistica locale

Gallipoli. Dal 25 al 28 gennaio a Gallipoli, eventi, incontri, confronti, spettacoli, esperienze e workshop. Grazie agli interventi di esperti e giornalisti di caratura nazionale, il Festival ha l’obiettivo di diventare un evento di riferimento del settore.

Una delle mission è quella di osservare il mondo da una prospettiva locale facendosi aiutare da strumenti editoriali sempre più importanti per un settore editoriale sempre più in crisi come il “city journalism” e i social media. C’è la riflessione e ci sono le modalità per raccontare la notizia, come interloquire su fatti spesso slegati dai fatti ma gravidi di opinioni.

E’ questo FIGiLo – Festival dell’informazione giornalistica locale ma è anche la necessità di tornare ad avere giornalisti e giornalismo, interlocutori e intermediatori sempre più preparati e raffinati in mezzo ad una rivoluzione che dura da una decina di anni ed ancora non si è assestata.

Continua a leggere...

Gli italiani al ristorante vogliono più “frutta e verdura”

‘Gli Italiani al ristorante vogliono più frutta e verdura, e maggiori informazioni sulle proprietà nutrizionali”. Il 71% degli intervistati preferisce ristoranti con una più ampia scelta di frutta e verdura, non solo il 47% gradirebbe di conoscere prima quali sono quelli che garantiscono questa offerta; per il 68% l’offerta di verdure cotte e crude nei ristoranti è del tutto insufficiente. E’ quanto emerso dal sondaggio ”Frutta e verdura al ristorante soddisfatto dell’offerta?” condotto dall’Unione Nazionale dei Consumatori (Unc) su un campione di 804 cittadini che hanno risposto a un questionario di 6 domande, presentato questa mattina al Mipaaf nel corso della conferenza #NONSOLOANANAS, più scelta di frutta e verdura nei ristoranti”

Continua a leggere...

Social e litigi, smartphone croce e delizia degli italiani

Gli italiani leggono le notizie sul web, sulle app invece giocano e controllano i social. A causa dello smartphone litigano di più e stanno al cellulare anche di notte. Lo dice la Global Mobile Consumers Survey di Deloitte, la ricerca presentata a Milano che coinvolge 31 paesi al mondo e delinea le tendenze relative alle abitudini e ai comportamenti degli utenti connessi tramite smartphone e tablet.

Secondo l’indagine gli italiani si affidano ai tradizionali siti per leggere le notizie (67%) o prenotare i viaggi (61%), scelgono invece le app per giocare (80%), controllare i social (72%) o cercare l’anima gemella (63%). Tra le curiosità, emerge che l’Italia è il paese europeo in cui si discute più spesso per il cellulare: litiga il 27% delle coppie mentre il 27% dei figli rimprovera ai genitori di essere sempre incollati al telefono. L’Olanda risulta invece il paese in cui ci si arrabbia di meno in Europa, con i diverbi tra i partner che si limitano al 13%.

Continua a leggere...

Al Sud il peperoncino più piccante, è la Sigaretta calabrese

C’è più gusto con il peperoncino italiano e fa anche bene, salvo abusi, alla salute e alla linea.

Infatti, è ricco in provitamina A e vitamina C ed ha proprietà antisettiche, digestive e vasodilatatorie. Inoltre, secondo studi recenti, contribuisce a ridurre il senso di fame. Ma se si vuol avere il massimo della piccantezza occorre cercare la sigaretta calabrese.

Il Crea Trasformazioni Agroalimentari, ente italiano di ricerca sull’agroalimentare, ha studiato su 14 genotipi coltivati in tre siti (Montanaso Lombardo, Monsampolo del Tronto e Battipaglia) l’effetto del genotipo, dell’ambiente e del trattamento per la conservazione sul contenuto di composti importanti dal punto di vista nutrizionale e sensoriale I diversi genotipi non hanno generalmente risposto in maniera uniforme nei diversi ambienti, evidenziando, per questi caratteri, una significativa interazione con l’ambiente di coltivazione.

Continua a leggere...

La Costruzione Di Un Amore – Live Pro Abruzzo

Un evento, più eventi, in tutta Italia, voluti da Fernando Proce per raccogliere fondi da destinare DIRETTAMENTE alle popolazioni colpite dal terremoto – Invito ad aderire ad artisti, enti e imprese: insieme, per la costruzione di un amore!

Racale (LE) Non possiamo continuare ad assistere impotenti alle lungaggini, ai tempi morti della burocrazia, BASTA. Interveniamo direttamente: “Voglio scendere in campo e tradurre il dolore in azione costruttiva.” Con queste parole, Fernando Proce (conduttore di Rtl 102.5 ed editore di Salentuosi La Radio Sale e Radio Movida Gallipoli) ha annunciato questa mattina l’intenzione di dar vita, con alcuni colleghi e i suoi Salentuosi, ad un evento musicale itinerante a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto: “La costruzione di un amore– Live pro Abruzzo”.

Una sorta di roadshow dal Sud al Nord della penisola in missione di solidarietà. Si partirà a Febbraio, da Gallipoli, per poi proseguire: Foggia, Verona, Milano. Queste, almeno per ora, le città individuate, ma i Salentuosi si stanno muovendo per individuare altre location nel centro Italia. In poche ore gli organizzatori hanno già raccolto l’adesione del Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, di alcune aziende locali, di imprenditori milanesi dello show business, come Paolo Chiparo, di pr e artisti veronesi, come Fabio Casarotti, e di molti artisti salentini, come Fulvio Palese e Kombass (Après la classe),

Continua a leggere...