Carte per viaggiare all’estero senza commissioni: come sceglierle

Quando si parte per un viaggio all’estero, l’uso delle carte di pagamento comporta generalmente commissioni bancarie elevate. Potrebbe quindi essere opportuno cambiare banca per ottenere una carta bancaria senza commissioni sui prelievi e sui pagamenti all’estero (al di fuori della zona euro). Ma quali sono le migliori carte prepagate gratuite adatte alle tue esigenze? Scopriamo come sceglierla.

Carte senza commissioni all’estero: cosa considerare per la scelta

Diverse banche in Italia commercializzano carte con commissioni elevate sui prelievi e pagamenti in valuta diversa dall’euro. Per i viaggi all’estero, puntiamo su carte prepagate con zero commissioni su prelievi e pagamenti (sia in Europa, dove le soluzioni disponibili sono tante, che fuori dalla zona Euro).

Questo significa che la banca non preleva nessuna commissione (in euro o in % sull’importo) per ogni transazione (prelievo o pagamento) all’estero. Questo tipo di operazione bancaria può in definitiva rappresentare per le persona una certa somma di denaro da versare in aggiunta durante i suoi viaggi.

Commissioni per prelievi di contanti e pagamenti con carta all’estero

Una transazione effettuata all’estero può generare determinati costi per il titolare di una carta bancaria italiana. Un prelievo da un ATM o un pagamento effettuato presso un negozio possono mettere a dura prova il tuo budget.

Un punto essenziale da sapere è che tutti i prelievi e i pagamenti effettuati nella zona euro (paesi dell’Unione Europea) sono identici a quelli praticati dalla tua banca in Italia. In generale, questa specificità riguarda solo i prelievi dagli sportelli automatici (ATM). I pagamenti nella zona euro sono gratuiti per la maggior parte delle banche italiane.

Pertanto, se la tua banca addebita 1€/prelievo su uno sportello automatico in Italia, sarà lo stesso su tutti gli sportelli automatici della zona euro. Le banche adottano diverse posizioni in merito: alcune banche applicano prelievi totalmente gratuiti da tutti gli sportelli automatici in Italia, mentre altre decidono di limitare il numero di prelievi gratuiti. Oltre un certo numero di prelievi, la banca addebita commissioni bancarie.

D’altra parte, i costi dei prelievi e dei pagamenti al di fuori della zona euro sono generalmente a pagamento presso tutte le banche italiane. Queste commissioni bancarie possono essere di due tipi, e corrispondono ai tassi di cambio in vigore sulla rete interbancaria della tua carta Visa o Mastercard:

  • una quota fissa in euro per ciascuna operazione;
  • e/o una quota variabile in percentuale da applicare all’importo dell’operazione.

Per ridurre l’impatto delle commissioni delle carte bancarie all’estero sulle finanze personali, è indispensabile studiare e confrontare attentamente le condizioni dei prezzi delle diverse banche sul mercato.

Alcune banche offriranno carte gratuite su tutte le transazioni all’interno e all’esterno della zona euro, altre ridurranno i loro margini e offriranno commissioni basse.

Se quindi vuoi viaggiare low cost in Europa, negli USA o ovunque tu voglia, è importante utilizzare delle carte di pagamento senza commissioni.

Quali carte utilizzare per viaggiare all’estero?

N26 è la banca senza commissioni all’estero più adatta per le persone che viaggiano molto. In particolare, le sue offerte premium N26 You e N26 Metal, hanno ottimi funzioni come prelievi e pagamenti illimitati e gratuiti in tutte le valute!

Altro punto di forza è la copertura assicurativa e assistenziale all’estero particolarmente estesa per entrambe le offerte (anche se N26 Metal prevede due opzioni assicurative in più rispetto alla N26 You).

Le persone che viaggiano poco possono sottoscrivere offerte gratuite o a basso costo, come N26 Standard o N26 Smart, le cui carte bancarie all’estero hanno commissioni bancarie ridotte sui prelievi e le transazioni in valuta estera. Si precisa che tutte le offerte N26 sono accessibili senza condizioni di reddito o condizioni di utilizzo della carta bancaria.

Tra le altre opzioni interessanti, non possiamo non nominare HYPE, la banca digitale italiana più famosa, e Revolut.

Tutte queste neo-banche senza commissioni all’estero hanno applicazioni mobili complete per gestire le proprie finanze da remoto (e all’estero!). Le funzionalità sono particolarmente utili e pratiche: modifica dei limiti di pagamento/prelievo, sblocco/blocco della carta, servizio clienti online, ecc.

La migliore carta per viaggiare: come sceglierla?

Per trovare la migliore carta per viaggiare all’estero, è fondamentale tenere conto di diversi elementi:

  1. Le spese bancarie legate all’utilizzo della carta bancaria all’estero sono ovviamente un punto centrale per orientare la sua scelta. Noi consigliamo di rivolgersi ad alcune offerte di banche online o neobanche, che hanno il vantaggio di offrire carte bancarie gratuite E senza commissioni (o commissioni molto ridotte) all’estero.
  2. Va tenuto conto anche del profilo utente del titolare della carta: Viaggi molto o poco? Alcune carte bancarie senza commissioni all’estero potrebbero non essere adatte a tutti i profili, soprattutto se sono soggette a canone annuale come American Express.
  3. I contratti di assicurazione viaggio e assistenza legati alla carta di credito gratuita all’estero devono essere adeguati alle tue esigenze.
  4. Il servizio clienti della banca deve essere disponibile attraverso diversi canali (telefono, applicazione mobile, ecc.) in caso di emergenze.
  5. L’applicazione mobile deve prevedere funzionalità pratiche per la gestione da remoto (blocco della carta, opposizione alla carta in caso di furto/smarrimento, modifica dei limiti di pagamento/prelievo, ecc.).

Lascia un commento